News Mondo Apple

Produttore taiwanese iPhone Foxconn sta considerando un investimento congiunto di $ 7 miliardi con Apple per stabilire un display manifattura negli Stati Uniti, è stato segnalato su domenica.

Secondo il Nikkei Asian Review, giornalisti che hanno partecipato a festa di fine d’anno annuale di Foxconn citato Presidente Terry Gou come dicendo che Apple sta cercando di investire con l’azienda in un u. S. struttura, che finirà per creare 30.000 a 50.000 posti di lavoro.

L’aumento della domanda per più grandi pannelli di visualizzazione rende produzione locale una soluzione migliore di spedizione dalla Cina per la U. S. mercato, Gou ha detto ai giornalisti. Oltre allo stabilimento di visualizzazione proposto, Gou ha detto che Foxconn prevede un nuovo impianto di stampaggio negli Stati Uniti, con lo stato della Pennsylvania, stanziati come una possibile posizione seguito discussioni sugli investimenti con i funzionari locali.

Gou ha anche detto che Smart Technologies, una startup di display interattivo Foxconn-controllata con sede in Canada, può spostare a sud del confine, dopo u. S. Presidente Donald Trump segnalato possibile rinegoziare l’accordo di libero scambio nordamericano.

Secondo la relazioni, Gou ha detto che l’ascesa della u. S. protezionismo era una conseguenza inevitabile dell’amministrazione Trump, ma messa in discussione se i consumatori americani sarebbero disposti a pagare notevolmente più per prodotti di conseguenza.
‘ In futuro si può pagare circa $500 più per U. S. i prodotti, ma quelli non necessariamente funzionano meglio di un telefono di $300,’ ha detto, dopo sollecitando U. S. autorità a fornire concessioni su terreni ed elettricità per facilitare le operazioni di fabbricazione di Foxconn.

‘Sì, continueremo ad aggiungere ai nostri investimenti in Cina,’ Gou ha detto ai giornalisti. Impianto di ‘la Cina è il mercato più grande del mondo, e perché dovremmo abbassare il più grande mercato?’
Foxconn a Zhengzhou, Cina, produce oltre 100 milioni di iPhones ogni anno. Tenendo conto della produzione da Taiwan e Hong Kong, Cina è stato responsabile per più di 19 per cento del fatturato globale di Apple nel quarto trimestre del 2016.

Crescente tensione tra la u. S. e Cina poteva beneficiare Gou, dire persone familiarità con stile del magnate. ‘Foxconn è conosciuto per sfruttare diverse province e paesi contro l’altro per condizioni migliori,’ ha detto una fonte del settore, suggerendo che Gou potrebbe buca entrambi i paesi contro gli altri come i lati corteggiato nuovo gli investimenti sia da parte della società.

All’inizio di questa settimana è stato riferito che Foxconn stava progettando un nuovo impianto accanto al prossimo centro di ricerca e sviluppo di Apple nella città meridionale cinese di Shenzhen. «Foxconn non lascerà. Foxconn rimarrà in Cina,’ Gou ha detto ai giornalisti a Guangzhou, quando ha chiesto se ha intenzione di spostare i siti di produzione esistenti negli Stati Uniti.

Nota: a causa della natura politica della discussione per quanto riguarda questo argomento, il thread di discussione si trova nella nostra politica, religione, forum problemi sociali. Tutti i membri del forum e visitatori del sito sono invitati a leggere e seguire il filo, ma il distacco è limitato ai membri del forum con almeno 100 post.