News Mondo Apple

Christina Grace della California ha intentato una causa di codice categoria-azione nuovo che sostiene che Apple ha rotto FaceTime in iOS 6 imporre agli utenti di aggiornare a iOS 7, report AppleInsider. Secondo la causa, Apple costretta agli utenti di aggiornare in modo si potrebbero evitare i pagamenti su un affare di dati con Akamai.

La class action trovato sua genesi in interno Apple documenti e messaggi di posta elettronica comunicati nella causa per violazione di brevetto VirnetX, che alla fine si è conclusa in Apple pagando $ 302 milioni dopo un nuovo processo. Apple utilizzato due metodi di connessione quando si avvia FaceTime nel 2010: un metodo peer-to-peer che ha creato un collegamento diretto tra due iPhone e un metodo di inoltro che utilizzata server di dati da Akamai.

Quando la tecnologia peer-to-peer FaceTime di Apple è stata trovata per violare brevetti di VirnetX nel 2012, Apple ha iniziato a spostare verso server di Akamai per gestire le connessioni di iPhone per iPhone. Un anno dopo, Apple era pagare $ 50 milioni in tasse di Akamai, secondo la testimonianza del trial VirnetX. La causa di codice categoria-azione, puntando a un’e-mail interna dal titolo ‘Modi per ridurre l’uso di relè,’ dichiara che le tasse crescente stavano cominciando a preoccuparsi di dirigenti di Apple.

Apple finalmente risolto il problema con la creazione di nuova tecnologia peer-to-peer che avrebbe poi debuttato in iOS 7. La causa di codice categoria-azione, tuttavia, dichiara che Apple ha creato un falso bug che causava un certificato digitale scadrà prematuramente il 16 aprile 2014, rompendo FaceTime su iOS 6. Breaking FaceTime su iOS 6, sostiene la querela, consentirebbe ad Apple risparmiare denaro sugli utenti che non l’aggiornamento a iOS 7.

Al momento, Apple ha riconosciuto il bug, pubblicazione di un documento di supporto dicendo che gli utenti che stavano avendo problemi di connettività di FaceTime dopo 16 aprile 2014 potrebbero aggiornare il software per risolvere il problema. Lo stesso documento di supporto rimosso alla fine la data ’16 aprile 2014,’ secondo AppleInsider.

La querela dopo punta a una catena di e-mail Apple interna in cui un gestore di ingegneria menziona che stavano guardando il contratto Akamai per il prossimo anno e compresero che la Apple ‘fatto qualcosa’ per ridurre l’utilizzo dei servizi di Akamai. Un altro ingegnere ha risposto sottolineando iOS servizi di Akamai si chinò un sacco su 6 e che Apple ‘ rotto iOS 6’ e l’unico modo per Difficoltà FaceTime è stato quello di aggiornare a iOS 7. Pagina dello sviluppatore di Apple

ancorato iOS 7 adozione all’87 per cento il 7 aprile 2014, quasi 10 giorni prima che Apple ha rotto presunto iOS 6. L’azione legale sostiene che costringe gli utenti di iPhone 4s e 4 per l’aggiornamento a iOS 7 era dannoso per loro perché il software sarebbe presunto crash più e correre più lentamente.

La querela è alla ricerca di danni non divulgabili e dimostrare Apple violato il diritto della concorrenza sleale della California.